l’autore

FOTOL’autore, Luigi Scarpel (Bologna, 4 maggio 1919 –  Cornuda, 30 maggio 2000) partecipò, come fante, alla guerra di Russia con la divisione Cosseria, nel 1942-43.
Esercitò la libera professione di geometra a Cornuda dove, dal 1951 al 1975, fu eletto nel consiglio comunale e dove, dal 1956 al 1967 ricoprì la carica di sindaco.
E’ stato membro del Consiglio Provinciale dei Geometri e del Consiglio Provinciale dell’Ass. Nazionale Comuni d’Italia.
E’ stato grande invalido di guerra e presidente della sezione “Pedemontana Piave-Montello” dell’U.N.I.R.R. – Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia.
La sua partecipazione a quella guerra, la quotidiana comunanza con gli amici che hanno vissuto la stessa avventura, la frequentazione con i familiari di Coloro che da quella guerra non sono tornati, hanno sempre tenuto vivi nella sua mente quei ricordi e lo hanno indotto, nel 1984, a rivivere dopo oltre 40 anni “ma con gli occhi di ora e con l’esperienza che l’età e la vita gli hanno dato, i momenti, le sensazioni, le paure, gli atti, la storia di un ragazzo di vent’anni, né eroe né vigliacco, che fu mandato a difendere i “Sacri Confini della Patria”, chissà perché, in terra di Russia”.